Art Park La Court, tra vino e arte in Monferrato

Art Park La Court è un ricco percorso artistico che sorge a Castelnuovo Calcea, in un territorio compreso all'interno dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, dichiarati Patrimonio dell’Umanità nel 2014.

Blog di arte
Testa segnapalo, Art Park La Court

Sulle colline della tenuta La Court, dove nascono pregiati vini come Nizza e Barbera, nel 2003 è stato inaugurato questo affascinante esempio di land art tra i vigneti, fortemente voluto da Michele Chiarlo. Produttore vitivinicolo dal 1956, è tra i primi a credere nel successo del vino italiano all’estero e a partire dalla metà degli anni ’60 espande i confini del mercato enologico conquistando la fiducia dei consumatori in tutto il mondo. Nel 1995 Michele Chiarlo acquisisce la Tenuta La Court, venti ettari di terreno dove vino, paesaggio e arte sono uniti in un pionieristico sodalizio fruibile da chiunque sia alla ricerca di un’avventura trasversale tra gusto, estetica, natura e cultura.

Lele Luzzati Sculture
Emanuele Luzzati, Madre Natura

Il percorso artistico dell'Art Park La Court
L’Art Park La Court propone un viaggio artistico esperienziale che incomincia alla Cascina la Court, un antico edificio rurale piemontese ristrutturato e pensato per ospitare eventi legati al parco. Ad accogliervi c'è Madre Natura, un monumentale totem di Emanuele Luzzati, principale artista protagonista lungo un percorso scenografico dedicato agli elementi Terra, Acqua, Aria e Fuoco.
Sull'aia della Cascina troverete personaggi che sembrano usciti da una fiaba, anche questi creati da Luzzati: sono la Regina, il Re, il Menestrello, il Drago, realizzati in legno ad altezza uomo. 
Ma oltre alle sculture di Luzzati, il parco è costellato di opere ideate da artisti di fama internazionale, tra cui Ugo Nespolo, Giancarlo Ferraris e Chris Bangle, che creano spazi meditativi e punti di osservazione in una full immersion tra atmosfere arcaiche e paesaggi naturali d'eccezione.
A sinistra della Cascina sorge il Sito dell'Acqua: una Sirena di terracotta ideata da Luzzati e realizzata dal ceramista Marcello Mannuzza si appoggia ad una parete di piastrelle in vetro di Fabio Cavanna e ceramica raku di Dedo Roggero Fossati. Ai piedi della sirena si trova un labirinto con al centro una piramide di vetro di Peppino Campanella. Qui si incanala l’acqua che scende a valle sfruttando la naturale pendenza della collina.

Blog di viaggio più belli
Emanuele Luzzati, Sito del Fuoco

Il sentiero prosegue in salita, raggiungendo il Sito del Fuoco: un grande sole di Luzzati posto all’interno di un astrolabio, antico simbolo alchemico che richiama i misteriosi significati del fuoco, è affiancato da luminose fiamme realizzate da Fabio Cavanna con la tecnica della vetrofusione.
Dopo il Sito del Fuoco il percorso è fiancheggiato da filari di viti all'inizio dei quali vi sono dei pali sormontati da Teste segnapalo di Balthasar Brennenstuhl e Dedo Fossati, ricordo di un’antica usanza che le credeva capaci di proteggere la vigna dalle malattie.

Viaggi d'arte più belli
Ugo Nespolo, Porta sul vigneto

La grande Porta sul Vigneto, opera di Ugo Nespolo, installata in occasione del decimo anniversario del parco ed ornata di grappoli, bottiglie e cipressi dall'inconfondibile stile pop, conduce all'aia della Cascina Castello dove sorge anche l'Osservatorio della Barbera, un edificio in vecchi mattoni recuperati dalla cui sommità si apre una vista splendida su vigne e territori circostanti. 

Art Park La Court
Osservatorio, Art Park La Court

All'interno della Cascina Castello c'è l'Archivio dei piemontesi illustri ai quali è stata dedicata l'Orma, una composizione artistica pensata per celebrare la memoria delle personalità piemontesi che hanno lasciato un segno nella storia, da Carlo Carrà a Cesare Pavese, da Beppe Fenoglio a Fausto Coppi.

Dove vedere panchine giganti
Big Bench di Chris Bangle

A lato di Cascina Castello c'è la grande panchina di Chris Bangle, anche questa collocata in occasione del decimo anniversario del parco artistico. Se volete maggiori informazioni riguardo alle Big Bench, vi rimando al mio articolo Le grandi panchine di Chris Bangle

Affiancato alla Big Bench troverete il quadro dedicato ad Umberto Eco realizzato da Giancarlo Ferraris, direttore artistico del parco, presidente dell'associazione Orme su La Court e designer delle etichette dei pregiati vini.

Blog di architettura
Emanuele Luzzati, Sito dell'Aria

Nel punto più alto della collina, tra profumati cipressi, è collocato il Sito dell'Aria, identificato attraverso una grande voliera all'interno della quale uccelli in ceramica dipinti da Luzzati volteggiano liberi verso il panorama circostante.
Le Teste Segnapalo di Ronaldo Carbone segnano infine l'ultimo tratto di percorso che riporta a Cascina Castello.

Blog di viaggi più belli
Art Park La Court

Orari dell'Art Park La Court
Il Parco è visitabile liberamente e gratuitamente tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00.
Potete anche scaricare un’applicazione con audioguida dall'app store digitando La Court audioguide.
La tenuta La Court offre ai visitatori anche la possibilità di partecipare a degustazioni Classic e Premium o di visitare La Court con le E-bikes.

Dove si trova Art Park La Court
Indirizzo:
Via Cocito 30, Castelnuovo Calcea (Asti)



0 Commenti