Visitare Alba tra cucina vegana e architettura

Amo la cucina vegana innanzitutto perchè è etica. 
Milioni e milioni di animali privati della loro libertà, prigionieri in condizioni atroci negli allevamenti intensivi, bombardati di ormoni ed antibiotici, e poi trasportati per centinaia, a volte migliaia di chilometri verso il loro terribile destino, la macellazione: questo comporta l'alimentazione a base di carne. 
Mi basta guardare un qualsiasi servizio delle associazioni che, sempre più numerose, indagano sulle condizioni degli animali negli allevamenti per provare un forte dolore e sentire l'urlo straziante che si alza dal pianeta. 
Amo la libertà, amo la vita e da tempo ho scelto un'alimentazione cruelty free.

Blog di ristoranti vegani
La bellezza dei piatti vegani

Amo la cucina vegana perchè fa bene alla Terra. 
Ogni anno una fetta di foresta amazzonica scompare per lasciare posto alle coltivazioni di soia e foraggi destinati alla nutrizione degli animali di allevamento. E così togliamo la terra a chi l'avrebbe per diritto, ai popoli che nelle loro foreste potrebbero raccogliere frutti preziosi per la loro alimentazione ed aumentiamo sempre più il divario tra un mondo ipernutrito e un mondo che non riesce più ad alimentarsi. Nel frattempo i polmoni del nostro pianeta vengono distrutti,
Amo la Terra e da tempo ho scelto uno stile di vita cruelty free.

Vegan food nelle Langhe
La bellezza dei piatti vegani

Amo la cucina vegana  perchè è colorata. 
Mi piace nutrirmi con i colori della natura e credo fortemente nell'energia vibrazionale intrinseca di ogni cibo che abbia assorbito la luce del sole. Le cromie del cibo vegano fanno bene agli occhi, al gusto ed attivano i nostri sensi. Fanno bene al nostro corpo ed ogni colore è ricco di proprietà differenti.
Amo i colori e da tempo ho scelto di viverli anche nella mia alimentazione. 

Tartufo di Alba
Piazza Risorgimento, Alba

Avrete quindi capito che inizio il mio articolo riguardante Alba partendo dalla cena. 
Le Langhe sono un territorio in cui la tradizione gastronomica si basa prevalentemente sulla carne, ma per fortuna qualcosa si sta muovendo e nei miei viaggi alla ricerca di colori, architetture e buon cibo riesco sempre a trovare ottimi ed innovativi ristoranti cruelty free. Quello di Alba si chiama Soda ed è aperto fino a tarda serata. 
In un ambiente accogliente ed informale potrete gustare cibo colorato, fresco, genuino con un pizzico di Oriente. 

In tema di gastronomia Alba è famosa in tutto il mondo per il tartufo e le nocciole. In autunno, da ottobre alla fine di novembre, si svolge infatti la Fiera Internazionale del tartufo bianco, mentre ad agosto c'è la tradizionale Sagra della Nocciola.

Cosa vedere ad Alba
Scavi tempio pagano, Alba

Alba è una città dalle antiche origini: le ricerche archeologiche recenti hanno infatti confermato che Alba Pompeia fosse uno dei principali centri romani in Piemonte. Ne è un esempio il ritrovamento di un tempio pagano sotto Palazzo Marro.
Il centro storico è di impianto medioevale ed offre bellissimi scorci passeggiando nelle piazze e nelle vie fiancheggiate da torri e da splendidi palazzi. 
Alba dalle cento torri è la denominazione attribuita alla città per via delle innumerevoli torri, forse una quarantina, erette dalle famiglie aristocratiche a scopo difensivo ed anche come deposito di prodotti agricoli.

Sagra della nocciola Alba
Torri medioevali di Alba

Il Palazzo Comunale è stato edificato nel XIV secolo sui resti di un edificio romano. Si trova in Piazza Risorgimento, fulcro storico della città. All'interno ci sono affreschi provenienti dalla chiesa di San Domenico mentre sulle pareti della Sala del Consiglio ci sono importanti dipinti cinquecenteschi.

Città più importanti delle Langhe
Palazzo Comunale di Alba

Il principale edificio di culto nella città è la Cattedrale di San Lorenzo, in stile romanico-gotico, con un'alta facciata a salienti ed un rosone centrale.

Cattedrale di Alba
Cattedrale di San Lorenzo, Alba

Altri edifici religiosi sono la chiesa di San Giovanni Battista, quella di San Domenico del 1200, Santa Maria Maddalena e Santa Caterina in stile barocco.

Dove dormire ad Alba
Se vi piace il Glamping e state attraversando le Langhe, a 35 chilometri da Alba potrete dormire in una sfera trasparente a Gaia's Spheres, in località Gorzegno.

Cosa vedere nei dintorni di Alba
Da Alba si raggiunge velocemente Barolo e la coloratissima Cappella delle Brunate. Ve la consiglio: è bellissima!
Non vi dimenticate le favolose Big Bench... e grazie per aver visitato il mio blog!



4 Commenti