Foliage

Il termine Foliage, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è di derivazione francese, ma americana. Il suo significato generico è fogliame, ma da qualche tempo è entrato nel vocabolario italiano per indicare i molteplici colori che assumono le foglie in autunno. 

Dove vedere il Foliage in Piemonte
Foliage

Sempre più spesso si  sente parlare di Foliage anche come fenomeno social, soprattutto per la vivacità dei colori che possono essere immortalati in uno scatto fotografico.

Dove vedere il foliage in Italia
Fiabe del Bosco

Ma oltre all'aspetto estetico, il Foliage porta con sè tutti i vantaggi ottenuti dal permanere a contatto con la natura: una boccata di ossigeno e rigenerazione di mente, corpo e spirito. Una passeggiata nei boschi autunnali ci permette di immergerci in un’atmosfera tranquilla, colorata e profumata che allontana lo stress ed influisce positivamente sui nostri pensieri.

I luoghi più colorati del Piemonte
Foliage

Ma dove vedere il Foliage in autunno?
Foglie variopinte ci sono ovunque, nei parchi di città, lungo le strade o nel giardino di casa. Ma alcuni luoghi sicuramente consentono un contatto più profondo con la natura ed una full immersion nei colori.
Per me che abito in Piemonte è stato davvero rilassante vivere l'esperienza del Foliage all'Oasi Zegna, in provincia di Biella.

Blog di viaggio
Oasi Zegna

L'imprenditore tessile Ermenegildo Zegna, molto legato alla sua terra ed alla natura, iniziò negli anni ’30 una significativa opera di valorizzazione ambientale intorno a Trivero, ancora oggi sede dell'omonimo lanificio. Avviò un massiccio piano di rimboschimento sulle pendici delle montagne circostanti piantando 500.000 alberi di conifere e fece costruire la strada nota come Panoramica Zegna. 

Viaggi di colore giallo
Oasi Zegna

Nel 1993 la terza generazione della famiglia ha creato l’Oasi Zegna, finalizzata alla conservazione del patrimonio naturale e ambientale nell’area di Trivero, in linea con i principi di sostenibilità del suo fondatore. Il parco naturale si estende per circa cento chilometri quadrati tra Trivero e la Valle Cervo, nelle Alpi Biellesi
I percorsi sono adatti a famiglie, bambini e sportivi che desiderino praticare tutto l’anno attività fisica nel pieno rispetto degli ecosistemi ed anche per i cani vi è libero accesso, meglio però al guinzaglio per non disturbare la fauna locale.

Posti più belli del Piemonte
Oasi Zegna

Tra tutti i luoghi dell'Oasi Zegna, il Bosco del Sorriso rappresenta la meta ideale per chi sia a caccia di Foliage, anche se percorsi di serenità e benessere sono comunque assicurati in tutte le stagioni.

Viaggiare nel giallo
Oasi Zegna

Sulla base di recenti studi relativi ai benefici esercitati sull'uomo dai campi elettromagnetici vegetali, il Bosco del Sorriso è stato pensato per ritrovare, camminando tra gli alberi, l’armonia interiore avvolti dai profumi, dai colori e dai suoni della natura.

I luoghi più colorati del Piemonte
Oasi Zegna

Lungo il cammino sono indicati i luoghi dove sostare per assimilare i benefici effetti delle piante. Abbracciate i tronchi e rimanete lì per almeno dieci minuti (questo è il tempo consigliato)... Bellissimo!

Luisa Bernasconi blogger
Oasi Zegna

Gli influssi rigeneranti che le essenze arboree esercitano sul nostro sistema psico-fisico sono stati monitorati dall’esperto di Bioenergetic Landscape Marco Nieri e sono spiegati attraverso cartelli ben visibili posti su strutture di pietra.

Idee per week end in Piemonte
Oasi Zegna

Per i bambini poi ci sono tre suggestive aree di sosta con grandi libri in legno di cedro sui quali poter leggere le Favole del Bosco, inspirate ai tre alberi più diffusi lungo il percorso: abete, faggio e betulla.

Cosa vedere all'Oasi Zegna
Oasi Zegna

Il tragitto ad anello parte da Bocchetto Sessera a circa 1400 metri di altitudine, si estende per 5 chilometri, è semplice, pianeggiante e può essere percorso a piedi o con gli sci da fondo durante l’inverno.

Forest Bathing
Oasi Zegna

DOVE MANGIARE: a Bocchetto Sessera c'è l'omonima locanda. Considerando che il luogo è un parco naturalistico protetto, sinceramente mi sarei aspettata un menù più green e non a base di selvaggina che avrei preferito invece cacciare con la mia macchina fotografica. Per fortuna in autunno ci sono i funghi, proposti in vari piatti.

DOVE DORMIRE: a Bielmonte un tipico albergo di montagna è Il Bucaneve

I benefici del contatto con la natura
Oasi Zegna

LIBRI IN VACANZA: se volete approfondire la conoscenza del brand Zegna vi consiglio il testo Ermenegildo Zegna, cento anni di tessuti






2 Commenti