I murales di Quarna di Sopra

Una goccia di colore oggi è a Quarna di Sopra, un piccolo borgo affacciato sullo splendido Lago d'Orta

Qui, tra i vicoli stretti e le case antiche e tipiche in pietra, a 800 metri circa sul livello del mare, il colore di affascinanti murales crea un coinvolgente percorso tra tradizioni e modernità.

Borghi dipinti d'Italia
Street art a Quarna

Infatti in questo centro, abitato da 260 persone, il Comune, l’Associazione culturale L’Isola di Ogigia e l’Associazione Turistica Pro Quarna Sopra, hanno organizzato alcuni Festival del Muro Dipinto, supervisionato dalla direzione artistica dell’architetto Andrea Mandalari.

I posti più colorati del Piemonte
Street art a Quarna

Il progetto iniziò nel 2017 quando Andrea Mandalari e Maurizio D’Angiò dipinsero due murales ed una fontana, proprio nel paese dove il nonno dell'architetto, 75 anni prima, posò le prime pietre per  una casa alla quale Mandalari rimase sempre legato, negli affetti, nei ricordi e nei progetti.

Posti colorati nel mondo
Street art a Quarna
 
L'iniziativa ebbe successo e nel 2018, 2019, 2020 vennero organizzati i Festival del Muro Dipinto che portarono altri artisti a Quarna e, di conseguenza, altre opere sui muri del borgo.

I borghi più belli del Piemonte
Street art a Quarna

Dopo l'edizione del 2020, Quarna conta un totale di 24 opere che fanno dei suoi vicoli un vero e proprio museo a cielo aperto. Disegni coloratissimi sui muri delle case raccontano ad abitanti e turisti Storie e leggende di Quarna tra immaginario e realtà.

Blog di viaggi
Street art a Quarna

Il sindaco di Quarna, Carlo Quaretta, ha ampiamente appoggiato  la settimana annuale dedicata all’arte, perfettamente consapevole del valore aggiunto che un intervento pittorico di questo tipo ha conferito al borgo.

Borghi dipinti del Piemonte
Street art a Quarna

Camminare per le strade di Quarna è oggi come ritrovarsi in una favola dove fanciulle, donne-lupo, bambine che suonano, contadine, streghe, gufi, alberi antropomorfi, satiri, volpi, cervi, orsi e rospi testimoniano le origini celtiche di Quarna e diventano memoria di leggende antiche e tradizioni. 

Così anche Quarna è entrata a far parte del circuito Paesi dipinti d’Italia, quegli oltre 200 musei a cielo aperto che, grazie al contributo di street artists, musicisti e poeti, mantengono viva la memoria dei borghi d'Italia, la rielaborano e la contestualizzano nel tessuto urbano contemporaneo.
 
Gite fuoriporta in Piemonte
Street art a Quarna
 
COME ARRIVARE

Uscita Gravellona Toce-Verbania, autostrada A26. Da qui proseguire verso Omegna e poi seguire indicazioni Quarne. Vi allego il link di Googlemap con la localizzazione precisa: Quarna di Sopra

Murales lago d'Orta
Street art a Quarna

DOVE MANGIARE E DORMIRE

All'Hotel Monte Mazzoccone troverete ospitalità, accoglienza, professionalità ed una cucina ad un ottimo livello, con molte scelte green.

Belvedere di Quarna Lago d'Orta
Il Belvedere sul Lago d'Orta

Se siete a Quarna non vi dimenticate di raggiungere il Belvedere, luogo da cui potrete godere di una superba vista sull'intero Lago d'Orta.

Vegan food ricette
Flan di verdure su letto di salsa allo zafferano all'hotel Mazzoccone


6 Commenti

  1. Gentile sig.ra Bernasconi,
    complimenti per il magnifico servizio su Quarna!
    Sono molto lieto che il nostro paese le sia piaciuto e speriamo di rivederla presto tra i nostri vicoli a gustare i nostri dipinti, ad ascoltare le note della nostra musica e ad assaporare i nostri sapori!

    Un caro saluto,

    Edoardo Casotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a lei! E' sempre un piacere condividere queste iniziative così importanti per la valorizzazione del territorio, dell'arte e della cultura.

      Elimina
  2. Grazie per esserti unita alle nostre emozioni, Andrea Mandalari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emozioni, colori, arte...un mix fantastico. Grazie a te e complimenti per la splendida iniziativa.

      Elimina
  3. Quarna fa parte della mia vita, vi ho trascorso periodi bellissimi insieme ad Antonella, a mio figlio e a tanti amici che non ho dimenticato. Sono felice che i miei nipotini desiderano rivivere ogni anno giorni pieni di serena e gioiosa permanenza nella casa dei bisnonni. Il paese permette tranquillità e contatto con la natura..ogni volta che ripartivo gettavo sempre uno sguardo al cartello "Benvenuti a Quarna" come augurio di un ritorno..la mia prima favola Amarec è ispirata a Quarna al giardino di Villa le Betulle e all'albero di marasche Ciao Quarna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il contributo poetico che ci ricorda come i luoghi possano lasciare tracce indelebili nello scorrere del nostro tempo.

      Elimina