Rosso come il vino di Gattinara

Una visita a Gattinara, comune piemontese in provincia di Vercelli, può offrire molti stimoli alla vista ed al palato. 

Innanzitutto è la città produttrice dell'omonimo vino, di un bel rosso granato tendente all'aranciato, ottenuto dal vitigno Nebbiolo. Di conseguenza potrete trovare numerose cantine in cui degustare gli aromi ed i sapori del vino rosso di Gattinara.

Ma non solo: il tema enologico ha dato vita ad una serie di opere d'arte dislocate in vari punti della città.

Sculture di Ruben Bertoldi
Ruben Bertoldi-Foglie di vite

Per cominciare vi consiglio di raggiungere la Torre delle Castelle, uno dei punti più panoramici di Gattinara. La strada è un po' stretta, ma all'arrivo troverete un ampio parcheggio vicino al quale sorge una piccola chiesetta, la Cappella della Madonna della Neve, ricostruzione di un edificio precedente di origine medioevale dedicato a San Giovanni, rimaneggiato nel Cinquecento e nel Settecento e distrutto nel 1950. Non so se sia un caso, ma la copertura della chiesa ed i dettagli della facciata sono rossi, proprio come il vino.

Cosa vedere a Gattinara
Dettaglio della Cappella Madonna della Neve

Più avanti potrete vedere l'inconfondibile sagoma di quello che è diventato il simbolo di Gattinara: la Torre delle Castelle. Si tratta dei resti di un torrione, a pianta quadrata, annesso ad una fortificazione risalente probabilmente al IX secolo.

Blog di viaggi a colori
Cappella Madonna della Neve e Big Bench di Gattinara
 
Tra la Cappella della Madonna della Neve e la Torre c'è la Big Bench, una delle famose Panchine giganti, di cui vi ho già parlato in altri post, ideate dal designer Chris Bangle e collocate nei punti più panoramici del Piemonte. Di che colore è la grande panchina di Gattinara? Rossa ovviamente! Rivolta verso il centro città consente una vista sul paese e sulle colline circostanti; nelle giornate particolarmente serene è addirittura possibile scorgere in lontananza la cupola di San Gaudenzio a Novara. Alle spalle della Big Bench, invece, la splendida catena del Rosa.

Chris Bangle e Big Bench
Big Bench

Sul'area della collina sorgono tanti vigneti ed è possibile passeggiare tra i filari che producono l'uva per il famoso Gattinara D.O.C.G

E proprio per celebrare la ricchezza enologica di questa terra, l'artista locale Ruben Bertoldo ha trasformato il suo Comune in un vero e proprio museo d'arte all'aperto.

Ruben Bertoldo Via dei Calici
Ruben Bertoldo-Calice
 
Bertoldo è un artista eclettico che lavora e incide il ferro dando vita a sculture metalliche che richiamano l'eccellenza vinicola del territorio. Particolarmente famosa è La via dei calici, un percorso di calici dimensionati fuori scala che prossimamente si estenderà in vari punti di Gattinara ma anche nei comuni circostanti. Qui, alla Torre delle Castelle, è installato uno dei suoi calici giganti che  rientra nel progetto Via della luce, un'iniziativa che ha portato all'illuminazione dei ruderi del Castello di San Lorenzo e di alcune sculture. Sulla sommità del calice infatti ci sono fari a led, alimentati ad energia solare che ricarica le batterie durante il giorno per permettere al calice di risplendere in riflessi luminosi durante la notte.

Via dei calici a Gattinara
Ruben Bertoldo-Calice
 
Lì vicino non perdetevi le Foglie di vite, sagome ritagliate in negativo su lastra metallica attraverso le quali è possibile ammirare il panorama sulla catena del Rosa.

Urban art di Ruben Bertoldo a Gattinara
Ruben Bertoldo-Panchina

Lungo le vie di Gattinara sono molti i punti valorizzati dalle sculture di Bertoldi: installazioni sulle rotatorie, panchine nel centro città ed interessanti opere davanti al Municipio.

Municipio di Gattinara
Ruben Bertoldo-Leggerezza

Una di queste si intitola Leggerezza:  rappresenta un bambino che tiene in mano una pesante catena alleggerita, sulla sommità, da un palloncino. La catena simboleggia gli eventi della vita che si susseguono in verticale. I pesanti anelli sono però sollevati dal palloncino che rappresenta i sogni ed è emblema di leggerezza attraverso la quale è possibile superare i problemi e, perchè no, riuscire anche a volare.

Posti colorati in Piemonte
Piero Motta, Ruben Bertoldo-Diversamente reali

Ma non finisce qui: davanti al Municipio infatti c'è anche una Vigna colorata, con supporti a forma di gigantesche matite, opere di Aldo Divano.

Matite giganti di Aldo Divano
Aldo Divano-Matita gigante

Aldo Divano è un artista di Alessandria che realizza colorate matite di legno fuori scala. L’idea gli è venuta in Laos, osservando dei bambini che trasformavano bastoncini di legno in matite, semplicemente colorandoli e modellandone la punta. Tornato in Italia, Divano ha iniziato a realizzare matite che vanno dai 50 centimetri ai 3 metri di altezza, con un diametro dai 10 centimetri ai 20/25 centimetri.

Posti colorati nel mondo
Matite di Aldo davanti al Municipio di Gattinara

In alcune località le Matite di Aldo sono state utilizzate per realizzare delle panchine, ma a Gattinara una panchina gigante illustre esiste già e così i Matitoni sono diventati pali per la vigna che si trova davanti al Municipio.

Museo d'arte all'aperto Gattinara
Dettaglio della pavimentazione nel centro città

DOVE DORMIRE: a pochi passi dal centro l'Hotel cantina-anzivino-affittacamere offre caratteristiche sistemazioni ed una propria produzione di vino.

Street art
Murale su una facciata del centro

DOVE MANGIARE: più che un ristorante, vorrei consigliarvi le degustazioni organizzate nelle tante cantine presenti sul territorio. Noi siamo stati all'enoteca Nervi, una cantina con una lunga tradizione vinicola, collocata in una nuovissima e tecnologica struttura in legno lamellare. Si trova in Corso Vercelli 117.

Cantine Nervi a Gattinara
Enoteca Nervi
 
E voi siete già stati a Gattinara? Scrivete pure nei commenti le vostre impressioni. Se volete ordinare delle bottiglie di Gattinara online e degustarlo comodamente da casa, a seguire ecco alcune bottiglie del famoso rosso.

 

Grazie per aver visitato il mio blog!

2 Commenti

  1. Cara Luisa ti ringrazio dlla visita sei gentile. Ti auguro un nuovo Anno pieno di salute serenità e sorrisi.
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina