Cosa vedere nel centro storico di Tallinn


Cattedrale Aleksandr Nevskij
Cattedrale Aleksandr Nevskij

Tallinn è semplicemente splendida. Capitale dell'Estonia, è stata dichiarata patrimonio UNESCO nel 1997. La città vecchia, racchiusa da una cinta muraria di cui oggi rimangono quasi due chilometri e molte torri di guardia, conserva il suo prezioso tessuto medioevale quasi intatto che ricorda quando, dal 1285,  era parte della Lega Anseatica e  il centro focale dei traffici commerciali del Baltico e del Nord Europa.

Peppersack
Peppersack

Il centro storico di Tallinn ha un aspetto fiabesco: le mura, le torri, le case dai colori  pastello e i tetti a spioventi contribuiscono a creare la magia che ho percepito fin dal primo momento percorrendo le vie e le piazze di questa città. Nella particolarissima casa Peppersack c'è il ristorante più antico di Tallinn.

Panorama di Tallinn
Panorama di  Tallinn

Le mura sono ben conservate, tra le migliori  in Europa. Costretta a difendersi dai continui attacchi, nel Medioevo Tallinn si dotò di una cinta muraria alta 16 metri e 46 torri. La copertura conica dei torrioni contribuisce a conferire alla città vecchia il suo aspetto fiabesco.

Mura di Tallinn
Mura di Tallinn

Cinta muraria di Tallinn
Cinta muraria di Tallinn

La Piazza del Municipio, piazza Raekoja, è il punto centrale della Tallinn storica. Vi si affacciano ordinati ed eleganti palazzi tra cui la Raeapteek, la Farmacia municipale, la più antica farmacia d'Europa, ubicata in questo edificio dagli inizi del XV secolo.

Piazza del Municipio
Piazza del Municipio

Sulla piazza sorge uno splendido Palazzo comunale, Raekoda, di origine gotica, la più antica architettura civile estone. La snella torre a pianta ottagonale è coronata da una guglia aggiunta in epoche successive sulla cui sommità svetta il segnavento Vana Toomas. Il Vecchio Tommaso è uno dei simboli di Tallinn e guardiano della città.

Palazzo comunale
Palazzo comunale

Palazzo comunale
Palazzo comunale
  
Palazzo  farmacia comunale
Palazzo della Farmacia municipale

A poche decine di metri dalla piazza del municipio sorge la Chiesa di San Nicola, una costruzione medioevale del XIII secolo parzialmente distrutta dai sovietici durante la seconda guerra mondiale nel 1944. Dopo il restauro è stata adibita a museo d'arte e concerti.

Chiesa di San Nicola
Chiesa di San Nicola

Chiesa di San Nicola
Chiesa di San Nicola

Sant'Olav sullo sfondo
Sant'Olav sullo sfondo

Sullo sfondo la chiesa di Sant'Olav,  di origine gotica, più volte ricostruita. Il suo campanile alto 159 metri mantenne il primato di uno degli edifici più alti al mondo fino al 1625, quando un fulmine lo colpì provocandone un parziale crollo.
Da non perdere anche il Passaggio di Santa Caterina, una piccola strada ad arcate fiancheggiata dalle antiche botteghe delle corporazioni artigiane.

Salita al Castello
Salita al Castello

Cattedrale di Aleksandr Nevskij
Cattedrale di Aleksandr Nevskij

La cattedrale di Aleksandr Nevskij è una chiesa ortodossa che domina la collina di Toompea. E' un edificio a pianta centrale sormontato da 5 cupole a cipolla e decorato  con mosaici di derivazione orientale.

Cattedrale di Aleksandr Nevskij
Cattedrale di Aleksandr Nevskij

Venne costruita in stile Revival Russo nel 1895 per volere dello zar Alessandro III in uno dei punti più alti della città per rappresentare il potere della Russia sugli Estoni. Nel 1924, quando l'Estonia conquistò l'indipendenza dalla Russia, gli abitanti di Tallinn avrebbero voluto che la chiesa venisse demolita perchè ricordava loro la dominazione subita. Nonostante ciò la cattedrale venne mantenuta e oggi è il simbolo più noto nello skyline della collina di Tallinn.

Palazzo del Governo
Palazzo del Governo

Il Castello di Toompea è stato il centro del potere dell'Estonia per otto secoli. E' la sede del Parlamento e del Governo. Dell'antica fortezza rimangono solo alcune torri.

DOVE DORMIRE
Vi segnalo questo link, appartamenti comodi, belli, accessoriati con sauna, in centro storico  Old Town Suites

Se avete intenzione di visitare Tallinn e questo articolo vi è piaciuto, vi rimando ad altri miei post riguardanti la capitale estone e dintorni.




1 Commenti