Il Modernismo di Gaudì a Barcellona

Antoni Gaudì è stato uno dei massimi esponenti dell'Art Nouveau ed ha interpretato il Modernismo catalano attraverso la progettazione di forme sinuose ispirate alla natura e l'utilizzo dei materiali da costruzione plasmati come sculture.

Gaudi's works in Barcelona
Comignoli di Casa Milà

Le sue opere hanno dato un'impronta inconfondibile al tessuto urbano di Barcellona, attraverso uno stile eclettico espresso nell'architettura, nell'arte dei giardini, nella scultura, negli arredi e nel disegno di ogni dettaglio.

バルセロナでのガウディの作品
Comignolo di Casa Milà

Casa Milà venne costruita dal 1906 al 1912 sul Paseo de Gracia. E' detta anche La Pedrera, cioè la cava di pietra, perchè l'ondulata facciata suggerisce l'idea di un elemento roccioso, plasmato dal tempo geologico e le finestre sono simili a grotte, omaggio ai rilievi montuosi della Catalogna. L'edificio si sviluppa su sei piani, articolati intorno a due cortili interni, ed ha un tetto dotato di uno spettacolare camminamento tra trenta comignoli giganteschi, spesso antropomorfi,  che si snodano in un singolare percorso enigmatico e simbolico dal quale si ammira tutta la città.

高迪在巴塞羅那的作品
Comignolo di Casa Milà

Gli spazi interni sono stati progettati seguendo criteri funzionali e distributivi assolutamente pionieristici. I cortili garantiscono areazione ed illuminazione a tutti gli ambienti, gli spazi sono irregolari e liberi, concepiti su un tracciato curvilineo che poggia su travi metalliche e pilastri di dimensioni e materiali variabili, eludendo le murature portanti.

يعمل غاودي في برشلونة
Comignoli di Casa Milà

Ogni anno più di un milione di turisti visitano Casa Milà. I biglietti si possono comperare direttamente all'ingresso, ma sicuramente è più comodo l'acquisto on line Tickets on line La Pedrera oppure la prenotazione per tutte le opere di Gaudì a questo link Tour Barcellona Gaudì. Durante la visita si percorre il camminamento sul tetto, si possono vedere l'affascinante piano della mansarda, con l'esposizione dei modellini plastici delle opere di Gaudì, i cortili ed un appartamento tipo, con distribuzione interna ed arredi in cui estetica e funzionalità danno luogo ad ambienti secondo me impensabili per gli inizi del Novecento. E' sostanzialmente aperta tutti i giorni, escluso  Natale. C'è anche la possibilità di una visita serale. E' stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1984.

Punimet e Gaudi në Barcelona
Comignoli di Casa Milà 

Nel 1904 l'industriale tessile Batllò affidò a Gaudì l'incarico di ristrutturare un palazzo senza particolari pregi stilistici che aveva recentemente acquistato. Il lavoro di Gaudì, completato nel 1907, rivoluzionò completamente l'aspetto dell'edificio esistente.

Gaudího díla v Barceloně
Casa Batllò


"Spariranno gli angoli e la materia si manifesterà abbondantemente nelle sue rotondità astrali: il sole vi penetrerà per i quattro lati e sarà come un'immagine del paradiso. Si potrà trar partito dai contrasti e così il mio palazzo sarà più luminoso della luce". Così descrisse Gaudì il suo intervento a Casa Batllò.

Gaudis værker i Barcelona
Casa Batllò

La facciata, in pietra arenaria, vibra nel suo ritmo ondulatorio e riflette la luce in infinite cromie date dagli inserti colorati in vetro e maiolica. I balconi sono simili a maschere teatrali, le finestre, anch'esse policrome, sono disegnate da pilastri eleganti simili ad elementi vegetali che si arrampicano e attorcigliano fondendosi con fluidità all'architettura. Il  tetto, in scaglie colorate, evoca la corazza di un animale preistorico e riflette la luce in cangianti effetti brillanti.

עבודותיו של גאודי בברצלונה
Casa Batllò

Il cortile interno è rivestito di ceramiche  azzurre illuminate da un grande lucernario. I migliori artigiani lavorarono pietre, vetri, ferro, legno, maioliche creando, sotto la direzione lavori di Gaudì, un'opera di straordinario design, dove nessun dettaglio, seppur piccolo, è trascurato. Dal vestibolo al piano nobile, dal giardino interno al sottotetto, ogni volume coniuga estetica, funzionalità, tecnologia in un sapiente ed innovativo gioco compositivo e strutturale.

Casa Batllò
Casa Batllò

E' aperta tutti i giorni dell'anno dalle 9 alle 20, con varie opzioni di visita. Meglio acquistare il biglietto online. Tickets on line Casa Batllò 
E' stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 2005.

עבודותיו של גאודי בברצלונה
Sagrada Familia

La Sagrada Familia è il monumento più visitato di Spagna, con più di tre milioni di visitatori all'anno. I lavori iniziarono nel 1882 in stile neogotico. Quando Gaudì subentrò nel 1883, ridisegnò completamente l'edificio portandolo da uno stile neogotico ad uno organico  e naturalista e prevedendo cinque navate con transetto, abside, tre facciate e diciotto torri. Gaudì riteneva infatti imperfetta la struttura portante gotica perchè pilastri e contrafforti non riflettono le leggi naturali che sono invece perfette nei tronchi e nelle ossa. Le continue interruzioni dovute alla mancanza di fondi permisero all'architetto di cercare nuove soluzioni strutturali, inglobando nella Sagrada Familia quelle sperimentate in altri edifici come paraboloidi, iperboloidi e l'arco catenario. Quest'ultimo elemento è detto anche arco equilibrato perché la sua forma consente un'omogenea distribuzione del carico e, a differenza dell'arco a tutto sesto e di quello a sesto acuto, non necessita né di contrafforti nè di altri elementi di supporto. L'interno si ispira al bosco, le colonne sono alberi che si diramano e sostengono la struttura a volte iperboloidi intrecciate. La facciata della Natività venne completata nel 1925 ed è l'unica che Gaudì vide realizzata. perchè nel 1926 venne travolto da un tram e morì tre giorni dopo l'incidente.

Gaudi teosed Barcelonas
Sagrada Familia

I biglietti si possono acquistare in biglietteria ma è sicuramente meglio online perchè l'ingresso è sempre molto affollato, soprattutto nei week end. Tickets on line Sagrada Familia 
E' aperta tutti i giorni dell'anno. 
La parte progettata da Gaudì è stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 2005.

Prace Gaudiego w Barcelonie
Parc Güell

Parc Güell sorge sul versante meridionale del Monte Carmelo  e venne commissionato a Gaudì dall'imprenditore Eusebio Güell, per il quale aveva già progettato tra il 1885 e il 1889  Palau Güell in centro città vicino alle Ramblas. Anche Palau Güell è Patrimonio UNESCO dal 1984. Tickets on line Parc Guell
L'imprenditore ambiva a realizzare un raffinato complesso urbanistico con alloggi di lusso all'avanguardia all'interno del parco. Gaudì progettò sessanta case, delle quali nessuna venne venduta e nel 1914 il progetto si arrestò. L'architetto si trasferì all'interno di una delle case e qui visse fino al 1926, anno della sua morte. Oggi è l'attuale Casa Museo Gaudì. Venne inaugurato come parco pubblico nel 1926. Potrete acquistare i biglietti on line a questo link: Tickets on line Casa Museo Gaudì

Parc Güell

L'ingresso principale è collocato nella parte più bassa del parco ed è identificato dalle due casette fiabesche rivestite in pietra e maioliche. I sinuosi muri di recinzione si adattano alla morfologia del territorio, sono coloratissimi e ricoperti da una calotta ceramica a tasselli bianchi e marroni. Dall'ingresso si innesta una monumentale scala impreziosita dalla famosa salamandra mosaicata. La  Sala ipostila e la Plaza de la naturaleza sono il luoghi più suggestivi del Parco. Nella piazza  parapetti ondeggianti proteggono e accolgono sulle meravigliose sedute trencadis, realizzate cioè assemblando cocci di vetro e piastrelle insieme alla malta. Il tutto in perfetta armonia e fusione con l'ambiente circostante. La parte più selvaggia del parco è stata piantumata con tante essenze  mediterranee: pini, carrube, roveri, lavanda, palme, mandorli. In questo modo Gaudì ha creato un ecosistema che  arricchisce la biodiversità vegetale e faunistica di  Barcellona.

Parco Guell a Barcellona
Parc Güell

Casa Vicens forse è poca nota ai turisti ma è la prima opera firmata da Gaudì che fino a quel momento aveva lavorato come aiutante per altri professionisti. Fu commissionata nel 1878 dall'agente di borsa Vicens come casa di villeggiatura nel distretto Gracia, allora separato dal centro città. Gaudì accostò azulejos a mattoni e pietra in un primitivo stile modernista permeato da elementi mudejar. E' aperta tutti i giorni. Si possono acquistare i biglietti alla biglietteria o online. Tickets on line Casa Vicens 
Nel 2005 è stata dichiarata patrimonio  UNESCO.



DOVE DORMIRE: se volete portare con voi il Modernismo anche nel pernottamento, vi consiglio un albergo di Charme sempre sul Paseo de Gracia: Monument Hotel


Vi consiglio queste guide di viaggio, economiche e complete, una anche per i bambini:
 

0 Commenti