Copenhagen: architettura moderna

Ørestad è un avveniristico quartiere di Copenhagen. Situato sull'isola di Amager, rappresenta l'archetipo di urbanistica/architettura ecosostenibile. 

Nel 2016 ha registrato 10.000 abitanti, ma si prevede uno sviluppo esponenziale nei prossimi anni, tra residenti, lavoratori, studenti. Si trova a 5 chilometri dal centro città al quale è collegato dalla linea metropolitana, sospesa a sei metri d'altezza.
Le più grandi firme tra architetti, urbanisti, designers hanno dato il loro contributo allo sviluppo di questo quartiere che si presenta al turista come un laboratorio di progettazione a cielo aperto,  dove spettacolari architetture ne attraggono l'attenzione conducendolo in uno spazio urbano quasi fantascientifico.
Jean Nouvel ne ha progettato l'auditorium. JJW architects invece sono gli autori di Senior Housing, definiti da colori accesi e volumi dinamici.

Copenhagen Orestad
Senior Housing








 Gemini residence housing
Senior Housing

architettura moderna a orestad
Senior Housing

Nello skyline di Ørestad spicca il Bella Sky Hotel, progettato dallo studio  3XN Architects, con le sue due torri inclinate di 15° in direzioni opposte e collegate da un ponte sospeso a 70 metri di altezza. Le facciate sono rivestite da superfici vetrate trapezoidali e triangolari e da elementi bianco opaco. E' il più grande albergo di Scandinavia ed è costato 37 milioni di Euro. Una curiosità: primo albergo in Europa ad avere un intero piano solo  per le signore: i progettisti hanno consultato più gruppi di donne viaggiatrici e sono giunti alla progettazione di un piano, chiamato "Bella Donna" tutto al femminile.

Copenhagen
Bella Sky Hotel

Lo studio Dissing+Weitling di Copenhagen, insieme a Norman Foster, sono i progettisti del Crowne Plaza Copenhagen Towers. Inaugurato nel 2009 è il primo albergo in Danimarca che utilizza energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili.

Copenhagen orestad
Crowne Plaza

Ma le opere progettate dallo studio BIG ( Bjarke Ingels Group ) sono quelle che più mi hanno affascinato. 8 House è un edificio a forma di otto ricoperto da giardini pensili che si inerpicano sulle coperture. Splendidi dal punto di vista estetico, coibentano anche i solai. I corpi hanno altezze diverse per sfruttare al massimo la luce solare e ci sono corti comuni per un totale di 500mq. La struttura si affaccia su un canale artificiale ed è circondata da percorsi pedonali e ciclabili ricchi di verde. E' stata realizzata nel 2010.

Big architects
8 House

Sempre firmati dallo studio BIG sono la VM House, con i caratteristici balconi a punta, e la Mountain Dwellings. Su un garage di quattro piani Big ha posto una gradinata di abitazioni, in legno e vetro, che creano una montagna artificiale, rivolta a sud. Ogni appartamento ha una terrazza sul tetto di quello  al di sotto e quindi, nonostante la massa volumetrica sia quantitativamente elevata, si percepisce come una collina verde, degradante verso la pianura. E' stato costruito nel 2008.


Big architects Orestad
Mountain Dwellings

Mountain Dwellings

Mountain Dwellings

Per chi è interessato all'architettura contemporanea, oltre ad una giornata ad Ørestad, vi consiglio di vedere  il Museo Ebraico danese, di Daniel Libeskind, l'acquario, progettato da Norman Foster, il museo d'arte di Ordrupgaard di Zaha Hadid e l'Opera di Henning Larsen. 
 
Norman Foster
Acquario 


Copenhagen danimarca
Opera

Ultimamente lo studio BIG ha progettato un termovalorizzatore segnalato come uno degli edifici più attesi del futuro. Si tratta di un sofisticato impianto che oltre a trasformare rifiuti in energia, diventerà una delle piste da sci artificiali più lunghe del mondo..... Ma questo ve lo racconterò al mio prossimo viaggio a Copenhagen o magari me lo racconterete voi.....

A proposito di architettura sostenibile....non vi dimenticate una visita Dragor, borgo antico dai tetti di paglia.

1 Commenti