Olanda: un week end a Utrecht per visitare Casa Schröder

Casa Schröder


Gerrit Thomas Rietveld, architetto, designer, artigiano olandese, è stato uno dei massimi esponenti del Neoplasticismo. Insieme a Mondrian e Van Doesburg, utilizza linee rette ed ortogonali, colori primari e non colori (grigio, bianco, nero). Lo spazio diventa essenziale, i volumi geometrici e puliti, liberi da qualsiasi ornamento. I colori esercitano il loro peso sugli oggetti e lo spazio e vengono utilizzati da Rietvelt per equilibrare le composizioni architettoniche così come da Mondrian per equilibrare quelle pittoriche.
In questo contesto, nel 1924 Rietveld progetta casa Schröder, una residenza privata commissionata dalla signora Truus Schröder-Schrader, dopo la morte del marito, per lei e le sue tre figlie e di cui l'architetto disegnerà ogni singolo elemento, dalla casa, all'arredo, agli accessori.

Gerrit Thomas Rietveld
Red and blue chair-Gerrit Thomas Rietveld

Quando venne costruita la casa era circondata dal verde e da villette a schiera, ma nella seconda metà del XX secolo la realizzazione dell'autostrada molto vicino all'abitazione portò la proprietaria a pensare addirittura alla sua demolizione. Invece la casa di Rietveld è rimasta a testimoniare un'architettura innovativa e flessibile, essenziale nella sua contemporaneità, efficiente nella funzionalità di spazi dinamici che mutano a seconda delle esigenze dei fruitori.
Considerata patrimonio architettonico del XX secolo, è annoverata tra i beni UNESCO.

Patrimonio UNESCO
Casa Schröder Patrimonio UNESCO

Il piano terra è composto da ingresso, cucina, stanza per la domestica, studio per i bambini, un altro studio che venne usato da Rietveld stesso ed un bagno. Ma  la parte più innovativa della casa è il piano superiore.

piano primo interno
Casa Schröder interno

Questo infatti è uno spazio fluido che, attraverso pannelli scorrevoli, può dare luogo a tre camere da letto, un soggiorno e un bagno oppure un grande open space. Visitandola si rimane sorpresi dalla modernità di questa abitazione, dopo un secolo dalla sua progettazione. Ogni elemento si trasforma in un altro, a seconda del momento della giornata e di chi vi vive. Un'architettura dinamica e variabile nel tempo, un tempo a volte breve che però scandisce le diverse funzioni che, nell'arco delle ventiquattro ore, hanno luogo in una casa. Anche le schermature solari sono mobili ed in questo modo non condizionano le posizioni delle camere.

Gerrit Thomas Rietveld
Casa Schröder esterno


Vista da fuori mi è sembrata una tela di Mondrian: linee definite, ortogonali, cromie neutre con alcuni dettagli dipinti con i colori primari. Un ordine spaziale rigoroso, che nulla però ha a che fare con la rigidità. Al contrario si percepisce misura e essenzialità geometrica in continuo divenire verso la flessibilità.

Casa Schröder
Casa Schröder esterno

E' necessario prenotare la visita, che può essere solo con guida, in quanto sarà la guida stessa a mostrarvi le trasformazioni degli spazi e degli oggetti.
Potete prenotare i biglietti on line a questo link:
https://www.rietveldschroderhuis.nl/en

Essendo Utrecht la città natale di Rietveld, è proprio qui che ha realizzato la maggior parte dei progetti. Potete quindi visitare mostre a lui dedicate o altri suoi edifici  che, anche se meno famosi della Schröder House, aiutano sicuramente a comprendere fino in fondo l'opera creativa, innovativa e geniale del modernissimo architetto.

Ma Utrecht non è solo questo: è stata definita la miglior città al mondo per la circolazione in bicicletta, dalla segnaletica alle piste ciclabili larghissime. Le fermate dell'autobus hanno la copertura di erba e fiori e l'energia per i trasporti è ricavata dai mulini a vento. Insomma...una città davvero green.

canale nel centro storico
Un canale del centro
Nel centro storico potrete passeggiare lungo i canali, ammirare le chiese medioevali e i palazzi seicenteschi molto curati ed eleganti.

centro storico
Elegante palazzo del centro storico

1 Commenti